Basic Joomla Menu

Posso aiutare la mia amica ipocondriaca? PDF Stampa E-mail

 

 

 

Buona sera vorrei chiederle un' aiuto per un'amica a cui tengo molto. Questa mia amica ha un buon lavoro, un fidanzato, nessun problema economico ma sta soffrendo perché sta attraversando un brutto periodo. Ogni giorno avverte un malessere passa da un medico ad un altro si tranquillizza per un po' ma poi ricomincia, ipocondria dunque? il medico le ha consigliato della valeriana (che non le fa proprio niente) o addirittura dei tranquillanti. Cosa posso fare per aiutarla, cosa le posso consigliare, mi dica qualcosa che possa essere efficace per far uscire la mia amica da questo tunnel.

 

 

 

Cara M.,

purtroppo sarò breve: non puoi far nulla. Quasi nulla: soltanto starle vicino, con affetto e senza giudizio, e provare a farle capire che chiedere aiuto spetta a lei, non a te. Perché se non è lei a farlo, nessuno può aiutarla, se non appunto con vicinanza e calore.
L'ipocondria è un tentativo di dare all'angoscia che ci divora il nome di una malattia, ma poiché questo nome non si trova l'angoscia aumenta ed è un circolo vizioso. L'unica via di scampo è trovare un'altra strada per dare un altro nome all'angoscia, fatto della sofferenza senza parole che certamente la tua amica nasconde gelosamente.
Un caro saluto ad entrambe.
 

Menu Principale