Basic Joomla Menu

Lei mi ha lasciato, sono rimasto solo PDF Stampa E-mail

 

 

 

 


Dottoressa,
come posso riprendermi dalla batosta: lei mi ha lasciato?
Mi ha preso proprio contropiede, non me l' aspettavo proprio questa sua decisione. Io non ho avuto la forza di reagire ed adesso è troppo tardi perché lei si è trasferita in un altra città e si è rifatta una vita. Io, invece, sono rimasto con un pugno di mosche in mano e non riesco a reagire a questo evento (è 1 anno che mi ha lasciato). Esco poco e non ho l'occasione di conoscere ragazze interessanti. Sogno spesso ancora lei, lei che mi manca e che continua ad aiutarmi prendendosi cura di me.
Grazie


Mi colpisce che tu non abbia scritto alcuna motivazione, alcun racconto. Come se non avessero importanza; e per certi versi è così, i dettagli non hanno tutta la rilevanza che invece spesso attribuiamo. Ciò che in una coppia si trasforma è il senso profondo dello stare insieme, il senso che si condivide o si smette di condividere.
Come puoi fartene una ragione? Semplicemente accogliendo una realtà fondamentale: non hai altra scelta. Se la vostra relazione è finita, vuol dire che così doveva essere. Non idealizzare il passato, che sembra sempre diverso da come è stato, e assume quel sapore di "perduto" estremamente affascinante che però non racconta la verità di ciò che siamo stati e abbiamo voluto. Il pugno di mosche è il grumo di domande che hai ereditato da questa esperienza e a cui dovrai rispondere vivendo. La tua vita la stai vivendo comunque, non si può mettere in attesa, la stai vivendo come la stai vivendo, e ti posso dire che in qualche modo cerchiamo sempre di viverla per come riusciamo, alla meno peggio, assecondando grossolanamente i nostri bisogni, anche se in modo nevrotico. Se per ora non hai voglia di uscire, non uscire. Ma fallo con dignità, per scelta, non con la convinzione di non riuscire a reagire: non siamo costretti a reagire, se non ce la sentiamo, e oltretutto ognuno reagisce come gli pare.
.
Ultima cosa: c'è una persona, innanzitutto, che deve prendersi cura di te. Se non siamo noi a prenderci cura di noi, perché dovrebbe farlo qualcun altro? perché mai dovrebbe prendersi questo carico? Rimboccati le  maniche, da uomo, e cerca di cavartela, con le tue forze, con le tue risorse, vedrai che assaporerai questa vita in modo diverso. Un uomo può, anzi deve cavarsela in questo mondo senza una donna che lo accudisca, a partire dalla mamma. Una donna avrà davvero senso nella tua vita e nella tua casa perché l'amerai, perché ti sarai perduto in lei, perché te ne prenderai cura tu e dimenticherai quasi il tuo bisogno, perché lei ti amerà dello stesso amore e a quel punto stai certo che non andrà da nessuna parte senza di te. Fino a quel momento ci sono per te, se vuoi, le "altre" donne, con cui puoi divertirti, fare esperienze, crescere. E' comunque vita, ma una vita dove una donna puoi ancora sceglierla e non solo rimpiangerla.
Questa vita vivitela, come ti pare anche a letto a dormire, ma fallo veramente.
 

Menu Principale