Basic Joomla Menu

Depressione maggiore PDF Stampa E-mail





Non so più "che pesci pigliare" per curarmi e cercare di affrontare meglio la vita.

Sono sposata, ho due ragazze di 11 e 16 anni, da quasi sempre soffro di depressione e dal 2000, in seguito ad una serie di eventi, si è aggravata e non ne sono più venuta veramente fuori a parte brevi periodi. Ora mi sento sempre più male.

Sono in cura dal 2002 dalla Psichiatra del CPS della mia zona (sud ovest provincia Milano), prendo farmaci, non riesco fare psicoterapia perché ho parecchi problemi economici.
La Psichiatra mi ha aiutato tanto, la trovo una persona sensibile e preparata, ma ora dopo circa 10 anni di cura mi trovo al punto di prima, se non peggio.

Ho provato a chiedere a strutture ospedaliere di Milano se era possibile entrare in cura con loro, per provare strade diverse, ma dicono di non avere disponibilità e che sono fuori zona.

Sarei molto lieta avere un suo parere su che strada intraprendere.

Cordiali saluti,
L.




Cara L.,

purtroppo non vedo molte alternative alla psicoterapia. Rispetto ai problemi economici, è comprensibile; potresti fare due sedute al mese, inoltre ci sono casi davvero compromessi in cui il terapeuta può ridurre la parcella, se davvero si rende conto che la persona è in reali difficoltà.
Di fronte al malessere non ti fermare di fronte al denaro, anche se ciò richiedesse qualche sacrificio.
Per ciò che riguarda la tua sofferenza, devi capire cosa della tua vita ti fa stare così male. A volte il dolore si nasconde bene dietro apparenze di normalità, mentre sotto sotto c'è insoddisfazione e logoramento.
Osservati in profondità, pensa alla sua vita, guarda alla tua quotidianità per vedere da vicino dov'è questo dolore. Nello stesso tempo devi cercare il piacere, nelle cose grandi e piccole, in ogni gesto o movimento, prova a trovare la chiave del godimento: al di là della sofferenza e dell'angoscia, è davvero possibile godere delle cose del mondo, perché ogni cosa precepita dai nostri 5 sensi può essere un enorme piacere. Fermati, goditi le cose, stai a lungo e indugia su ciò che fai, e carpiscine la bellezza
Ogni giorno c'è un'alba.

 

Menu Principale