Basic Joomla Menu

Dal sessuologo PDF Stampa E-mail




Buongiorno,
sfogliando un po' i siti su google circa sessuologi, sono incappato sul vostro sito.
Brevemente: dopo 15 anni tra fidanzamento e matrimonio, io e mia moglie ci siamo lasciati, il motivo principale è stato il fatto che non mi sono mai sentito desiderato da mia moglie, sebbene entrambi siamo molto innamorati. Dopo 3 anni, abbiamo riprovato a rivederci, e LEI ha deciso di Provare una terapia da un SESSUOLOGO per vedere di cercare di risolvere i suoi problemi sessuali legati alla totale assenza di piacere , a detta sua, NON prova nessunissimo piacere nel fare l'amore, anche se però, solo ed esclusivamente con stimolazione clitoridea riesce ad avere l'orgasmo.

IL sessuologo che la sta vedendo dice che è sempre troppo tesa, per cui, l'assenza di rilassamento le inibisce la possibilità dell'abbandono.

La domanda che vorrei porre è la seguente, e mi scuso dell'imbarazzo che provo nel farvela: E' normale che il sessuologo esegua delle stimolazioni in tutto il corpo con la paziente NUDA., stimolazioni tipo massaggio, che servirebbero per stimolare e rilassare, e per insegnare a percepire stimoli di vario tipo. (non mi risulta comunque venga stimolata la vagina)

Mi scuso per la domanda, ma pensavo che il sessuologo cercasse solo di "capire" a parole, fosse cioè una terapia di tipo PSICOLOGICO e non di stimolazione corporea
grazie
S.



Nonposso risponderle con precisione, perché lei non mi dice che tipo di approccio alla curaabbia il collega sessuologo. Ogni modello può avere la sua dignità, a condizione che si tratti di un professionista che conosca l'equilibrio tra l'uso di strumenti e l'adeguatezza degli stessi. Bisognerebbe capire quali siano gli obiettivi del sessuologo a cui vi siete rivolti; non escludo possano avere un loro senso. Potete sempre fare delle domande chiare.
In secondo luogo, sento di dirle che nella vita dicoppia la sessualità può avere mille sfumature. non c'è il modo giusto di raggiungere il piacere, maquel modo particolare in cui la coppia si rispecchia. Spesso l'ansia da prestazione (che coinvolge anche le donne) crea delle ansie pericolose che impediscono ai partner di ricercare con libertà la strada per il godimento. In poche parole, non c'è nessuna legge che vieta ala donna di provare l'orgasmo con la stimolazione del clitoride. Fare l'amore ha tanti significati e tante sfumature, che non sono riassumibili solo nella liberazione finale: è un incontro intimo, dove due persone che si amano si avvicinano fisicamente e condividono una profonda complicità fatta di pelle, odori, sguardi, vicinanza.
Ultima cosa: siete una coppia. Preferibilmente dal sessuologo sarebbe bello andarci entrambi. Un problema per la coppia è sempre un problema condiviso.
Saluti


 

Menu Principale