Basic Joomla Menu

Pene piccolo PDF Stampa E-mail




Dottressa buon giorno, ho consultato un suo collega ma senza soddisfazione,per tanto le presento il mio problema:
circa un mese fa sono andato a trovare la mia nuova ragazza fuori sede con la quale ho fatto l'amore in macchina(posto per niente abitudinario x me) ma non sono stato soddisfatto delle mia carica sessuale,dopo lei mi ha detto che ho il pene piccolo.qualche giorno dopo quando lo volevamo rifare quasi non ne avevo tanta voglia. Oggi il mio desiderio sessuale si è abbassato di gran lunga e sono depresso tanto da non avere più l'erezione.Tutto ciò mi ha provocato insonnia e tolto l'apetito. cosa mi consiglia(FARMACI O ALTRO) affinche mi torni il desiderio sessuale,l'apetito,e finisca l'insonnia?N.B 10 anni fa avevo avuto lo stesso sintomo ma ero single, inoltre x carattere sono un po nervoso
in attesa di una sua risp le porgo i miei più cordiali saluti (senza nome)


La sua esperienza è certamente toccante, più che altro per la curiosa sincerità della sua fidanzata. Mi perdoni la franchezza, a volte anche noi psicologi che dovremmo esser neutri, abbiamo dei pareri: è una sincerità molto vicina alla maleducazione. Credo sia un gesto di aggressività gratuita.
Ma bando ai pareri personali.
Purtroppo socialmente l'uomo ha molte pressioni dal punto di vista sessuale, per cui "deve" essere sempre pronto, desideroso e superdotato. La quotidianità è ben diversa, e naturalmente otre a non esser superdotati, può capitare di non avere una carica erotica al massimo possibile. Lei racconta che vi trovavate in macchina, e forse avrebbe desiderato trovarsi altrove, creare più intimità, più rilassatezza. E' chiaro che di fronte alla propria donna, soprattutto conosciuta da poco, uno senta di dover dimostrare di essere un super eroe. Ma perché è così chiaro? chi lo ha detto?
Spesso, inoltre,ci riempiamo la bocca di frasi come "io ti accetto come sei", salvo poi che vorremmo che l'altro fosse completamente diverso. Stia attento ai messaggi paradossali come questo, perché hanno un potere straordinario di farci sentire sbagliati, senza capire bene il perché. Sono qui, faccio l'amore con te, condivido l'intimità, ma ti faccio presente che non sei adegato, che hai il pene piccolo. E' terribile.
Credo che anche lei possa scegliere la sua compagna, e possa esprimere i suoi sentimenti, le sue emozioni, anche negative. Da quello che mi racconta non ho elementi sufficienti per farmi un'idea di come si sia sentito nel momento in cui lei le ha detto di avere un pene piccolo, ma immagino non abbia fato i salti di gioia. E' molto importante che lei esprima alla sua ragazza come si è sentito, se ha rabbia, tristezza, o cos'altro, altrimenti tutto questo le rimane dentro e prende la forma fisica della mancanza di desiderio. Daltronde il suo corpo non ha del tutto torto: come può desiderare una donna che l'ha fatta star male?
Non siamo abituati ad ascoltare i messaggi del corpo, e tendiamo a vergognarcene e a cancellarli con farmaci o altro.
Lei non ha bisogno di un rinvigorente, ma di sfogare il suo nervosismo e la sua aggressività, mirata verso chi la ferisce.
Ha mai pensato di fare un percorso di Psicoterapia? potrebbe aiutarla.
Intanto, non permetta a nessuno di farle del male.






Per informazioni:
contatti
 

Menu Principale