Basic Joomla Menu

Attacchi di panico e bisogno di aiuto PDF Stampa E-mail





Buongiorno dott.ssa
Vorrei un suo parere circa quello che mi sta succedendo.

Da tanti anni ho degli attacchi di panico saltuari ma dopo anni in cui stavo abbastanza bene, dopo una banale influenza, gli attacchi di panico sono tornati! Ho preso in mano la situazione, sono andata a fare una visita da un neurologo che mi ha prescritto xanax 3 volte al giorno 5 gocce, pineal 2 buste la sera prima di coricarmi e pastiglie di acido colico e vitamina b12.

Ho cominciato anche delle sedute da una psicologa dove sto imparando le tecniche del training autogeno. Il mio problema più grande è però che mi sembra di avere sempre il fiato corto e quindi faccio sospironi e sbadigli e oltre ad andare in iperventilazione mi si secca tutta la bocca e la lingua. Poi faccio fatica a mangiare e a deglutire e mi sempre che nulla sia più di mio interesse! Può essere che la lingua bianca, il nodo alla gola e la tachicardia siano delle conseguenze delle medicine che sto prendendo! Pensa che dovrei fare degli esami medici per scongiurare problemi respiratori, dell'apparato digerente e della tiroide? Ho i muscoli sempre tesi di collo braccia e gambe, alla mattina mi sveglio che sono già stanca e ultimamente mi fanno male tutti i muscoli della faccia.
Grazie in anticipo del suo consulto
F.


Cara F.,
se fare gli esami ti farebbe stare più tranquila, perché non farli.

Il punto è che una volta fatti, dovrai cercare la spiegazione altrove. Non c'è mai una causa unica, circoscritta, quando il corpo "fa male"; è sempre un insieme intricato di motivazioni che hanno a che fare con la vita nel suo complesso.

Direi che i farmaci non ti aiuteranno tanto. GLi attacchi di panico si superano facilmente con la psicoterapia, perché solitamente esprimono in modo abnorme un malessere psicologico arrivato al culmine. Con l'aiuto della tua psicologa dovresti cercare di capire che cosa ti sta dicendo il tuo corpo.

Devi dare il giusto valore a ci che stai vivendo, né amplificarlo, né sottovalutarlo. Non concentrare tutte le tue attenzioni sulla sintomatologia fisica; cerca di decodificare il messaggio del tuo corpo e prova a capire cosa non va nella tua vita.

Un caro saluto.
 

Menu Principale