Basic Joomla Menu

Scambio di informazioni tra colleghi PDF Stampa E-mail



Salve, mi chiamo Francesco Boschetti e sono produttore-regista cinematografico della Underdog Film Srl.

Ho letto un vostro articolo sul segreto professionale, e mi servirebbe un'informazione relativamente ad un film che sto scrivendo.
Ovvero, nel caso in cui un paziente interrompa una terapia con uno psicoanalista privato, e poi successivamente ne intraprenda una nuova con uno della Asl, quest'ultimo può ricevere informazioni, appunti o una specie di relazione informativa dal primo terapeuta?
Vi ringrazio anticipatamente.
Cordiali saluti.




Salve.
E' una questione un po' delicata. diciamo che grosso modo con il consenso del paziente, due professionisti (dello stesso campo, come due psicoterapeuti) possono scambiarsi informazioni. La relazione deve contenere sigle anziché nomi e tutto deve essere conservato sotto chiave o password, o almeno dovrebbe.
E' un po' strano che un soggetto faccia un passaggio da uno psicoterapeuta privato ad un servizio pubblico di salute mentale, perché in tal luogo è possibile solo beneficiare di un sostegno psicologico, almeno formalmente: la psicoterapia può durare anni e lo stato non potrebbe offrire ad un singolo cittadino un trattamento così complesso. Però, al di là del fatto che è strano, è plausibile, assolutamente.
Buon lavoro!

PS: attenzione alla terminologia, psicoanalisi e psicoterapia sono due cose diverse; il servizio pubblico non offre nessuna delle due (ma appunto sostegno psicologico, anche se per farlo si deve avere la qualifica di psicoterapeuta), e soprattutto non la psicoanalisi.