Basic Joomla Menu

Psicoterapia e Psicofarmaci




Che differenza c'è tra la cura psicofarmacologica e la psicoterapia?
(Carlotta, Milano)


Il tema è controverso e pieno di letteratura e dibattiti. Esiste una grande differenza per il fatto che mentre il farmaco agisce chimicamente direttamente sui neurotrasmettitori, la Psicoterapia ha un'azione più sistemica, ecol tempo modifica il complesso di credenze e di autoefficacia della persona, attraverso l'uso del dialogo e della relazione.Si basano su principi di azione completamente diversi: il primo è immediato, e fornisce la sistanza carente che permette di riattivare il corpo secondo canoni normali, il secondo è trasformativo, e smuove la struttura di personalità fino a che questa non trovi un suo equilibrio salutare.

Ultimamente, però, è stato dimostrato qualcosa di sensazionale, che finalmente mette fine alla diatriba sul fatto che la Psicoterapia non abbia un fondamento medico-scientifico.
Grazie alla PET (tomografia ad emissione di positroni) è stato visto che sia lo psicofarmaco che la psicoterapia hanno quasi un identico effetto sulla modificazione cerebrale: in sostanza il cervello del paziente subisce le medesime mutazioni sia con lo psicofarmaco sia con la terapia psicologica. Con una interessante differenza: che la Psicoterapia agisce attraverso l' apprendimento, ovvero una modificazione costante e definitiva (dagli studi del premio nobel Erik Kandel): l'apprendimento rimodellerebbe i neuroni grazie alla produzione di nuove proteine.

Una bella chiacchierata ristoratrice dallo Psicoterapeuta è altrettanto "scientifica di un cocktail di farmaci".